SERGIO MARTINO MILLE PECCATI…

AUTORE: SERGIO MARTINO

CASA EDITRICE: BLOODBUSTER

PAGINE: 259 (CON DIVERSE FOTO DI SCENA)  

 

Questa autobiografia arriva a colmare un vuoto bibliografico, si sentiva veramente il bisogno di approfondire il lavoro, il pensiero, la vita di un regista che a mio parere ha fatto la storia del cinema di genere italiano, il nostro eroe, bistrattato dai critici ma amato dal pubblico si racconta in questo interessante libro auto definendosi “regista trash”. Il volume vanta una prefazione di Ernesto Gastaldi che giustamente definisce Martino un regista molto prolifico (66 regie!) facendo notare come anche Tarantino abbia apprezzato i suoi films che nel corso della sua avventura cinematografica toccarono i più disparati generi: giallo, fantascienza, horror, western, commedia, comico (il mitico “Acapulco prima spiaggia a sinistra) ecc…

Un libro che ci fà tornare con la memoria agli anni d’oro del nostro cinema di genere, quando la nostra Italia arrivava a sfornare 350 films all’anno! Un autoritratto umano e professionale tutto da leggere, affresco di un’Italia senza  crisi nè euro e di un cinema ingiustamente scomparso, il tutto raccontato sempre con una grande ironia ed una scrittura scorrevole. Partendo dall’infanzia, continuando con i primi passi da regista spronato da nonno Righelli regista di: “La canzone dell’amore“, i successi ed i problemi di una vita dedicata alla settima arte. Il nostro eroe ci narra dei suoi numerosi incontri: Lino Banfi, Edwidge Fenech, David Brandon, Glenn Ford e tanti altri, con un’analisi molto dettagliata di numerosi suoi film. Fate vostro questo libro e non ve ne pentirete.

Scritto da

Scrivi il tuo Commento

Start typing and press Enter to search