PRIDE PREJUDICE AND ZOMBIES

REGIA: BURR STEERS

ATTORI: LILY JAMES, SAM RILEY, JACK HUSTON, BELLA HEATHCOTE, DOUGLAS BOOTH, CHARLES DANCE

REPERIBILITÀ: ALTA SI TROVA IN DVD

GENERE: ZOMBI MOVIE

ANNO: 2016

DISTRIBUZIONE ITALIANA: M2 PICTURES

 

Avreste mai pensato di vedere una versione zombata di “Orgoglio e pregiudizio” di Austen? Io sinceramente no, ma il risultato è stato a mio parere molto accattivante, a concretizzare quest’ idea ci ha pensato Burr Steers, regista/attore che lavorò anche con Tarantino ( lui di trash se ne intende…), Burr ha all’attivo altri 3 film fra i quali il simpatico “17 again-ritorno al liceo“. L’intreccio narrativo dell’opera originale viene più o meno rispettato, solo che viene inserito nel contesto di uno zombi movie molto ironico ma non eccessivamente, che resta abbastanza con i piedi per terra. Inizialmente una voce fuori campo ci informa che zombi affamati di cervelli hanno attaccato Netherfield Park, l’epidemia rischia di dilagare ed in questo scenario pre-apocalittico trovano spazio le vicende sentimentali delle figlie del signor Bennet (Charles Dance) ovvero: Elizabeth, Jane, Kitty e Mary, esperte cacciatrici di zombi in cerca di marito.

Questo sembra quasi un film trash intriso di femminismo in quanto le protagoniste sono ben diverse dalle timide e remissive ragazze del romanzo originale, quà pestano duro e massacrano morti viventi esprimendosi però con un linguaggio colto. Benchè sia una trashata, PPZ è realizzato benissimo sia per quanto riguarda il cast (Sam Riley che interpreta Mr. Darcy è fantastico) sia per la fotografia che non ha niente da invidiare al “Pride and Prejudice” di Joe Wright, sempre nitida e ben studiata. Uno dei momenti più weird è sicuramente la storia della diffusione dell’epidemia in Inghilterra narrata in maniera teatrale grazie a buffe figure di carta che strapperanno un sorriso anche allo spettatore più serio, poi  (tocco di classe) veniamo informati che re Giorgio impazzì proprio a causa dei famelici zombi, e successivamente veniamo informati che ormai  l’Hingham bridge resta l’unico ponte rimasto in piedi per oltrepassare il Royal canal.

I personaggi sono caratterizzati molto bene e sono parodie di quelli del romanzo originale; gli attori recitano davvero come se fossero in un film impegnato (in un certo senso lo è…) alla maniera delle pellicole di James Ivory ma ovviamente non è un film che fà paura, nel senso che la tensione è praticamente e volutamente assente.  Trashissimo il personaggio di lady Catherine De Bourgh, (una donna che porta una benda tipo pirata) una famosa cacciatrice di zombi nonchè grande ostacolo alla storia d’amore tra Mr. Darcy ed Elizabeth, personaggio che avrebbe meritato più spazio. Fantastica la dichiarazione d’amore di Darcy ad Elizabeth, che si trasforma in uno scontro a base di sberle e dialoghi sopra le righe in gergo raffinato. Riusciranno i nostri eroi a respingere l’orda  di zombi che minaccia di superare la grande barriera? L’unica nota negativa a mio parere è il fatto che lo splatter c’è ma è alquanto contenuto, per il resto un film molto originale che ci offre un nuovo punto di vista sui film sentimentali con ambientazione ottocentesca.

 

Sam Riley è MR Darcy

Le nostre sorelle eroine

Famelici zombi in arrivo !

Scritto da

Scrivi il tuo Commento

Start typing and press Enter to search