PRESERVATION - IL GABINETTO DEL DOTT. TRASH

REGIA: CHRISTOPHER DENHAM

ATTORI: WRENN SCHMIDT, PABLO SCHREIBER, AARON STATON

REPERIBILITÀ: MEDIA

GENERE: THRILLER/SURVIVAL

ANNO: 2014

DISTRIBUZIONE ITALIANA: PRESENT PICTURES

Preservation è un film indipendente piuttosto interessante, realizzato con un budget modesto, la trama è molto semplice: abbiamo tre giovani (due fratelli caratterialmente diversi ed una ragazza) che decidono di passare un weekend a caccia immersi nella natura, purtroppo non saranno soli nel bosco, e da predatori si tramuteranno in prede. La trama è veramente poco originale ma non per questo si tratta di un film da scartare, la fotografia è molto nitida e convincente e la regia cerca spesso buone angolazioni, “Preservation” trasforma il cacciatore in preda, il disabile in carnefice, mettendo lo spettatore davanti ad un quesito: “Cosa saresti disposto a fare per sopravvivere?” Quesito che emerge soprattutto nel monologo in cui Mike racconta, davanti al fuoco, il mito di Artemide, sequenza che fà da preludio alla corsa per la sopravvivenza a cui assisteremo di lì a poco.

Ovviamente all’inizio della situazione i due fratelli  nutriranno reciproci sospetti ma il regista preferisce non soffermarsi troppo su questo punto passando poco dopo alla dura lotta per la sopravvivenza: tre persone contro  dei ragazzi squilibrati armati di fucili e molto abili nel costruire trappole. L’unica speranza per loro sarà riuscire a raggiungere la macchina. Fra le sequenze degne di nota possiamo segnalare la lotta nel bagno pubblico, lurido come non mai (forse in Italia abbiamo anche visto di peggio…) ed il successivo sparo fuori campo che ci tiene col fiato sospeso. Poco importa se ci viene mostrata ancora una volta la soluzione da “final girl” l’importante è che il compito sia stato svolto bene, abbiamo anche una scena molto d’impatto messa per creare il classico shock: la ragazza che si ricuce “alla Rambo” una ferita alla testa con ago e filo creando un realismo che colpisce allo stomaco. Un film dalla trama poco originale ma ben fatto.

I tre protagonisti

Non siete soli purtroppo…

 

La caccia è aperta

Scritto da

Scrivi il tuo Commento

Start typing and press Enter to search