Ciò che uscì dal lago michigan

untitled

AUTORE: ROGER LOVIN
ANNO: 1978
REPERIBILITÀ: MEDIA (su ebay o anche in qualche mercatino di libri usati si trova)
GENERE: FANTA-HORROR
DISTRIBUZIONE ITALIANA: CASA EDITRICE URANIA

Salve cari amici, volevo segnalarvi questo succoso libro trash di Roger Lovin, il cui titolo originale americano è: The Presence (del 1977). Il libro ci viene proposto dalla Mondadori grazie alla collana di fantascienza (nel caso di questo romanzo direi fanta-horror) Urania, tutt’oggi attiva e presente anche nelle edicole (se ci fate caso in edicola c’è sempre qualche libretto della collana Urania). Urania è ormai una collana storica fondata nel lontano 1952 da Giorgio Monicelli (fratello maggiore del più famoso Mario Monicelli, regista di: “Amici Miei” e “I soliti Ignoti”).
Nel corso della sua vita editoriale, la collana ha contribuito a far conoscere al pubblico italiano scrittori come Asimov, Ballard, e Dick. I libri di Urania sono da sempre caratterizzati dalla classica riga rossa in copertina
E da un formato pocket di piccole dimensioni (entra in tasca, borsa, zaino ecc..). Il momento d’oro di questa e altre collane è sicuramente rintracciabile nel periodo degli anni 60/70, (guarda caso gli stessi anni dei mitici cinema drive-in) e dei film (famosi o meno) di fantascienza (i 70 furono gli anni di guerre stellari e di tutta quella serie di film cloni che il successo del film di Lucas generò).
Sinceramente non ho rintracciato nessun’altra opera di Roger Lovin, presumibilmente scomparso dopo questo romanzetto trash, ma vediamo un po’ l’opera in dettaglio: la storia è la classica trashata stile “Blob fluido mortaletheblob_1958
In quanto anche qui il mostrone di turno è un ammasso gelatinoso che prende vita. Tuttavia rispetto al più famoso Blob (diretto da I. Yeaworth) andiamo ben oltre. Eh si… perché qui questo ammasso di gelatina arriva non solo a uccidere e ingrandirsi ma anche a parlare con gli uomini! (alla fine dispenserà anche consigli ecologisti sul futuro dell’umanità!!). Insomma, ci sono tutti gli elementi dell’eco-trash anni 70: il sindaco che cerca di correre ai ripari, i militari in azione, i reporter affamati di notizie e disposti a tutto per fotografare la “cosa” e l’immancabile hippy reporter (protagonista) che piace alle donne e deve vedersela col mostrone. Ovviamente il mostro si mangerà (o meglio… ingloberà)un bel po’ di gente prima di essere fermato!
Vi anticipo solo che si dividerà anche in 2 parti, (il mostro intendo…) una “buona” e l’altra “cattiva”!
La parte più interessante secondo me è lo scontro con i militari (piuttosto scemi e gradassi come al solito) e lo scontro nelle fogne, dove la cosa aggredisce il buffo sindaco.
Insomma ragazzi, se vi capita di averlo fra le mani dategli una lettura e non fatevi “inglobare!” dalla gelatina! Bye Bye!

Scritto da

Scrivi il tuo Commento

Start typing and press Enter to search