REGIA: CRAIG GILLESPIE

ATTORI: ANTON YELKIN, COLIN FARREL, TONI COLLETTE, DAVID TENNANT, IMOGEN POOTS

REPERIBILITÀ: ALTA

GENERE: VAMPIRE MOVIE

ANNO: 2011

DISTRIBUZIONE ITALIANA: DREAMWORKS

 

Craig Gillespie è un regista molto capace e lo ha ampiamente dimostrato con “Tonya” il famoso film sulla vita di Tonya Harding la grande pattinatrice americana, veramente un gioiello di film pienamente riuscito, nel 2011 Gillespie diresse questo remake del celebre “Ammazzavampiri“, un bel vampire movie degli anni ’80 che ha fatto scuola. C’era davvero bisogno del remake di un film entrato ormai a far pienamente parte dei classici, amato da tutti gli appassionati del genere? A mio parere no.

Il caro vecchio “Ammazzavampiri” resta nettamente superiore a questo remake poco ispirato, sicuramente c’era la voglia di ripresentare un vecchio classico alle nuove generazioni,  e  questo intento poteva anche essere lodevole ma spesso questa opera pende un po’ troppo sul versante teen movie presentato personaggi abbastanza banalotti, ( i soliti bulli, il nerd sfigato, le fighette…) troviamo Colin Farrel nei panni del succhiasangue di turno e devo dire che la scelta in questo caso è molto azzeccata in quanto Farrel interpreta molto bene il ruolo, ed è lui che tiene in piedi la baracca. La trama è quasi identica al vecchio film: Charlie è uno studente che deve vedersela con Jerry un vampiro belloccio che si trasferisce accanto a casa sua cercando pure di sedurre sua madre. Inizialmente Charlie non crede alle teorie di Ed. il suo ex amico nerd il quale cerca di convincerlo della natura vampirica del suo vicino di casa, ma quando inizieranno a succedere strane sparizioni (fra cui quella di Ed), il giovane sarà costretto a ricredersi, chiedendo aiuto a Peter Vincent un uomo di spettacolo che conduce un horror show (pacchianissimo a quanto si lascia intravedere…) ed afferma di essere un cacciatore di vampiri, riusciranno i due a fare buona caccia?

Il problema di “Fright…” è che c’è poca tensione, lo splatter non abbonda e soprattutto sono presenti battutacce evitabili come nella sequenza in cui Peter è circondato dai vampiri e tira fuori un trashissimo pistolone spara-paletti che non funziona ed esclama: “maledetto ebay” 🙁  … Sinceramente c’è un abisso fra i personaggi del vecchio “Ammazzavampiri” e quelli di questo remake soprattutto per quanto riguarda il personaggio di Vincent qui interpretato da David Tennant che sembra più una rockstar avvinazzata che non un cacciatore di vampiri. Vi ricordo solo che nel vecchio film Vincent era interpretato dal grande Roddy McDowall, ma soprattutto erano riusciti a creare un personaggio molto più “classico” ed elegante (e convincente…), alla fin fine questo “fright…” si dimentica abbastanza in fretta, magari alle nuove generazioni potrà anche piacere ma chi è cresciuto col vecchio film di Holland dubito che sarà entusiasta di questa uscita.

Colin Farrel è il tenebroso vampiro

 

Il team dei protagonisti

 

Stavolta le croci non servono

 

Il Vincent del nuovo millennio

 

Scritto da

Scrivi il tuo Commento

Start typing and press Enter to search